top of page

Cibo ed eventi: perché tendiamo ad eccedere


Le cene con gli amici, i pranzi di famiglia, gli aperitivi sono occasioni temute da chi desidera perdere peso.

Alcune clienti mi raccontano che sono così angosciate all’idea di partecipare a questi eventi da inventare scuse per declinare gli inviti e e non dover cedere.

Ed io replico: “Che peccato…. È così bello festeggiare in compagnia!”


Mi dicono, ad esempio: “Ho deciso di non andarci perché parto da casa con l’idea di limitarmi e poi quando sono al ristorante con gli altri e vedo tutto quel che c’è, non resisto e mangio fino a scoppiare.”


Per quali motivi succede?


Iniziamo a vedere alcune delle ragioni che possono portarci a mangiare troppo in queste occasioni:


1. Rinunciare sempre a cibi che ci piacciono aumenta esponenzialmente il loro desiderio.


Nel libro “Intuitive eating”, le autrici ci spiegano l’effetto chiamato “Ultima cena”. Siamo convinti che alcuni cibi siano la causa della difficoltà a mantenere un peso corporeo equilibrato. Rinunciamo a mangiarli nella quotidianità per paura di ingrassare, anche se ne abbiamo voglia. Il risultato è che quando ce li troviamo davanti, esteticamente invitanti e profumati, il desiderio di mangiarli è così alto che perdiamo letteralmente il controllo e mangiamo troppo. La paura di non poterli avere più per molto tempo (autoimposto) è così forte e insopportabile che facciamo la scorta.


2. Un altro motivo che ci può portare a mangiare fino a scoppiare è l’abitudine.


Compiere un’azione che ci gratifica, la rinforza. Vi faccio un esempio. Ogni volta che partecipo ad un pranzo di famiglia, la mamma mi offre il bis di lasagne ed io dico di sì. Accontentarla e vederla sorridere soddisfatta, mi fa stare così bene che non desidero altro che ripetere l’esperienza di vederla così. Se questa scena si ripete dall’infanzia è stata ripetuta centinaia di volte. Quindi ora lo faccio in automatico, senza nemmeno pensarci e rendermene conto.


3. Vedere gli altri ci spinge ad imitarli.


L’ambiente che frequentiamo ci condiziona e spesso, ci spinge all’omologazione. Le compagnie che frequentiamo incidono sulle nostre scelte. Lo diciamo ai nostri figli e vale anche per noi. Vedere tutti che mangiano allegri ci fa venire voglia di divertirci con loro e come loro.



Come possiamo gestire al meglio gli eventi senza ritornare a casa gonfi di cibo e pieni di sensi di colpa? Ne parleremo in diretta nel prossimo incontro dedicato ai clienti, che si terrà lunedì 23 maggio alle ore 18,30 sulla piattaforma zoom.


A seguire scriverò un secondo articolo con le riflessioni che sono emerse durante l’incontro ed alcune mie proposte e strategie per gestire al meglio l'alimentazione e la convivialità.


Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page